Cosa sta cambiando nel modo di interpretare la...
Parlare di ristorazione è facile, tutti si sentono in grado di poter dire la loro. “Ristorazione” è un termine onnicomprensivo, un termine che rappresenta un grande mondo fatto di prodotti e servizi, dove rientrano anche le mode, innovazioni logistiche, sostenibilità ambientale, grandi catene,... Leggi tutto...
Qual è la sfida del futuro per i ristoranti?
Se vi chiedessi qual è il mestiere più antico del mondo, probabilmente molti di voi penserebbero a “quello”.In realtà esiste un bisogno primario ben più impellente al quale, sin dall’antichità, gli imprenditori del passato offrivano soddisfazione: il cibo.Nell’antica Roma esisteva un luogo... Leggi tutto...
Unesco: sua maestà la pizza nella lista del...
L’Italia avrà una sola candidata nella lista del Patrimonio Mondiale dell’umanità Unesco, candidatura, questa, atipica e ma di grande rispetto. Su proposta del Ministero dell’Agricoltura e con il sostegno del ministero degli esteri, dell’Università, dell’Ambiente e dell’Economia sarà la pizza... Leggi tutto...
prev
next
Mercoledì, 27 Gennaio 2016 09:44

Nel ristorante è più importante saper gestire la sala o la cucina?

Lo ammetto, sono un assiduo frequentatore di ristoranti, mi piace assaggiare sempre nuovi sapori e scoprire nuovi posti.
Come tutti i frequentatori del mondo della ristorazione, ogni volta che entro in un ristorante mi pongo sempre delle domande.
Ad esempio:
In un ristorante, chi comanda? La sala o la cucina?
È più importante il lavoro che si svolge in cucina o quello che si svolge in sala?
In un ristorante quanto è importante la qualità dei prodotti e quanto la professionalità di chi è costantemente a contatto con i clienti?

ristorante.png

La battaglia (che in realtà battaglia non dovrebbe essere) non può banalmente limitarsi al rapporto sala-cucina.
Il processo per portare un locale al successo è molto più vasto e formato da svariati elementi, tutti importanti in maniera differente.
Molti ristoratori (soprattutto quelli che sono anche gli chef del locale) commettono l’errore di dedicarsi esclusivamente alla qualità delle materie prime e quindi sui piatti che ne derivano.
Gestire con cura la sala, dato che è l’ambiente nel quale il cliente si troverà immerso, è di vitale importanza per il locale.
Il ristoratore dovrebbe capire quanto un operatore di sala possa influire positivamente sulle vendite del locale, se un cameriere sa fare bene il suo lavoro può essere anche in grado di aumentare lo scontrino medio del cliente, o ancora, lo stesso operatore di sala può lasciare al cliente un emozione positiva, tale da farlo nuovamente tornare all’interno del locale.

Partendo da questo presupposto, il discorso può, anzi deve, essere esteso alla sala intesa come ambiente fatto di muri, quadri, tavoli, tovaglie, odori e colori.
Bisogna capire che il cliente non va visto come fruitore ultimo di un pasto, ma come una persona desiderosa di vivere un’esperienza, fatta di valori, idee e filosofia.
Bisognerebbe smetterla di vedere il ristorante come un banale luogo, ma dovremmo iniziarlo a vedere come un vero e proprio brand da portare avanti, far crescere e far conoscere a tutti, il ristorante dovrebbe essere in grado di esprimere un’identità, unicità e carattere.

Penso che solo questa possa essere la strada percorribile per mettere tutto lo staff del locale in armonia, chef maitre, operatore di sala e soprattutto i clienti.

Tu cosa ne pensi?
Dall’alto della tua esperienza cosa se in grado di dire in merito?



Ultima modifica il Mercoledì, 27 Gennaio 2016 10:35